Ho bevuto vini che voi umani…

L’unica concessione oltre i patrii confini è stata un’ottima bottiglia di Rieseling Renano arrivato fresco fresco insieme ai miei carissimi amici italo-tedeschi da Monaco di Baviera: Martinsthaler Wildsau 2012 delle Cantine Diefenhardt (11% vol.).

Per il resto, soltanto vini italiani e tra questi, non fotografati, i due Vermentino Lunae, sia l’etichetta grigia sia l’etichetta nera: due bianchi liguri di  Ortonovo (La Spezia) che mi piacciono tanto per davvero (e che consiglio con convinzione).

La faccenda che mi piace, e che mi inorgoglisce in maniera intima, è data dalla constatazione che tutti i vini che ho bevuto e gustato sono prodotti da miei amici di cui conosco vigne e cantine: un po’ come stare in loro compagnia. Anche qui un’eccezione per la Mavasia passita delle Lipari 2008 di Hauner: non conosco personalmente il produttore e non ho mai visitato le Isole Lipari, però questo è un vino che, tra i passiti, preferisco forse a ogni altro.

Tutti vini eccellenti: il Lysipp 2007 di Fattoria Serra San Martino, il Balciana 2011 di Sartarelli; Il Rossj Bass 2012 e il Barbaresco 2007 di Gaja; il Barolo 2009 e il Barolo Sarmassa 2008 di Brezza; il Cirò Damis 2005 Du Cropio (Giuseppe Ippolito), il Chianti 2011 Poggio Scalette (Vittorio e Alessandro Fiore), il Nebbiolo daBatiè 2011 con la grappa Ventanni di Gianni Gagliardo.

Ma tra tutti questi, ripeto tutti più che eccellenti, uno mi ha lasciato letteralmente senza parole e lo devo citare: il Barolo Sarmassa 2008 degli amici Brezza è un vino che tocca vertici difficili da trovare. Ho bevuto un vino di eleganza e finezza senza pari, con sentori balsamici e frutta e pepe di rara complessità e ampiezza che introducono un florilegio di gusti morbidissimi, armoniosi, sapidi e lunghi, tanto lunghi: una meraviglia che riesce, non so come, a nascondere i 14,5% vol.(!).  Lo avevo già provato qualche mese fa, ma non mi era parso così straordinario. Va’ a sapere….

One Response to “Ho bevuto vini che voi umani…”

  1. Il Vermentino di Ca’ Lunae | Vincenzo Reda Says:

    [...] http://www.vincenzoreda.it/ho-bevuto-vini-che-voi-umani/ [...]

Leave a Reply