Posts Tagged ‘Bruno Giacosa’
Sperss: un sogno di “Nostalgia” ovvero…I have a dream

Il periodo era quello tra le due guerre. La severa valsusina Clodilde (Tildìn, in famiglia) mandava il figliolo Giovanni a vendemmiare i Nebbiolo in quel di Serralunga, ovviamente dopo la vendemmia delle vigne di proprietà in Barbaresco. E lì Giovanni si divertiva, gli piaceva lavorare senza il pesante assillo degli occhi di famiglia: e gli davano anche qualche soldo. E ancora: vendemmiare uve che sarebbero diventate Barolo costituiva una sorta di valore aggiunto per chi dai grappoli Nebbiolo spremeva da sempre Barbaresco. (continua…)

“Neive, vino e…” 8 ottobre 2010

http://www.neivevinoe.com/

“Neive, vino e…”: andate a Neive in questi giorni di Ottobre. Ottobre e Novembre sono i mesi migliori per visitare le Langhe. Neive è uno dei paesi più belli delle Langhe (Roero, per essere più precisi). Ringrazio Annalisa Chella e il sindaco Luigi Ferro per avermi costretto a rivisitare Neive, dopo anni di frequentazioni bevendo i cru di Dolcetto d’Alba di Bruno Giacosa (Ah! il Basarin di Neive…) e i Barbaresco del Parroco….

Annalisa mi ha ospitato, insieme al Vicesindaco di Orta – altro luogo di sogno delle nostre Terre preziose –  Laura Travaini, alla Taberna del Maniscalco Stanco: dovrò spiegare perché Luca Carbone, nato a Neive, ti fa mangiare una focaccia – roba ligure – che è almeno strepitosa e una farinata – confesso che per una farinata come dico io, potrei compiere delitti inconfessabili – che non potrai dimenticare. Ho accettato, così per strana intuizione, di portare alcuni miei lavori a Neive, senza compenso, senza alcun tipo di contrattazione: mi ispirava Neive e il mio passato. Non ho sbagliato. Grazie Annalisa Chella. E del resto, che cosa ci importa?

Andate a visitare Neive in questi giorni, a parte i miei lavori scoprirete altri artisti interessanti e poi colori, sentori, sapori, persone indimenticabili. Consiglio di cuore e di stomaco, soprattutto.