Posts Tagged ‘Cinema Empire’
Arte: “Tavolvino” e “Scacchiera di vino”

Queste fotografie sono state riprese durante la mia esposizione a Eataly, nel dicembre del 2007. Sono due lavori che mi sono costati lunga fatica e hanno avuto una gestazione lunghissima. In particolare il “Tavolvino” è una sintesi metaforica – attraverso simboli, geometria e matematica – della mia visione del mondo. Chi è pratico di simbologia può trovarci un sacco di roba: dai primordi dell’uomo alle complicazioni di Fibonacci, passando tra cultura egizia e simbologia massonica. In fondo è un omaggio a Marcel Duchamp e al suo Grande Vetro, opera totalmente differente dalla mia….
Il mio “Tavolvino”, opera del 2007. E’ un tavolo di doppio cristallo inciso con le incisioni colmate di vino (Barbera). Il tavolo è inscritto in un rettangolo di dimensioni auree (110×68 cm.). E’ sorretto da due vasi di vetro che contengono vino bianco e vino rosso più tutti i tappi delle bottiglie che ho bevuto durante la realizzazione dell’opera. E’ stato esposto soltanto a Eataly e nel foyer del Cinema Empire, accanto al Caffè Elena a Torino. E’ disponibile per esposizione.

La mia “Scacchiera di vino” del 2005, è realizzata con vino bianco e vino rosso steso tra due cristalli di 64×64 cm. I bicchieri sono comuni calici che simboleggiano i pezzi degli scacchi, colmi di vino bianco e vino rosso. E’ stata esposta a Eataly e al Cinema Empire è stata usata per una partita simbolica alle Olimpiadi degli scacchi ti Torino, nel 2006, vedi foto sotto. E’ disponibile per esposizione.

Presentazione di Quisquilie & Pinzillacchere al Cinema Empire

Il 9.11.2010 – per curiosità, sono gli stessi numeri della fatidica data 11.9.2001…- alle 19.30, più o meno, il mio amico Dr. (in senso medico, naturalmente) Giorgio Diaferia – batterista jazz insigne – ha presentato con me Quisquilie & Pinzillacchere. Con Freisa di Chieri e Bonarda di Balbiano i non molti ma fortunati presenti hanno potuto gustare una classica merenda sinoira preparata come si deve (strepitose le acciughe al verde) e un ottimo risotto al barolo, in cui il Barolo era vero e non fittizio.

Grazie a tutti gli intervenuti.

Qualora ci fossero delle difficoltà a reperire il libro, i riferimenti dell’editore sono:

Graphot editrice, Lungodora Colletta 113/10 bis – 1053 Torino   Tel. 011 2386281  Fax  011 2358882         www.graphot.com graphot@graphot.com

Mià e il Migù

Dal 26 novembre in programmazione al cinema Empire di piazza Vittorio Veneto,5 a fianco al Caffè Elena. E’ un film d’animazione bellissimo, con una visione del mondo che indica nei valori del rispetto della natura e delle sue, spesse volte incomprensibili per noi, magie. L’invenzione di questi esseri strambi, pieni di difetti, litigiosi, permalosi, infantili Migù è stupenda: sono questi che hanno la custodia del Mondo e che  riescono a salvarlo dall’ingordigia, dalla cecità, dalla presunzione di uomini cattivi. I Migù fanno la differenza, soprattutto come invenzione narrativa e grafica. Parola mia.

Caffè Elena: Vini d’autore