Posts Tagged ‘Oriente/occidente’
Amin Maalouf, Un mondo senza regole

Senza titolo-1Ho appena finito di leggere questo saggio dell’autore libanese: costituisce una riflessione, direi da una prospettiva privilegiata, sul momento sociale, politico, economico che stiamo vivendo. Riflessione sullo scontro che è in atto tra Occidente e paesi di cultura islamica, ma anche tra Occidente e tutti gli altri paesi.

L’autore vive in Francia da molti anni, è certo una persona equidistante e sopra le parti: con questo lavoro egli fornisce una analisi attenta, lucida, basata su precise motivazioni storiche che troppe volte dimentichiamo o addirittura non conosciamo.

Una lettura che consiglio a tutti quelli che hanno l’ansia, la necessità, la cultura di capire il momento storico cruciale che stiamo vivendo. E chi sta nel ricco Occidente in piena decadenza, più di tutti gli altri.

Non c’è alcun dubbio che questa impasse storica del mondo musulmano sia uno dei sintomi più palesi della regressione verso cui sta dirigendosi l’intera umanità, con gli occhi bendati. E’ colpa degli arabi, dei musulmani, e del modo in cui vivono la loro religione? In parte sì. Non è ugualmente colpa degli occidentali, e del modo in cui hanno gestito, per secoli, i loro rapporti con gli altri popoli? Sì, in parte. E negli ultimi decenni non c’è stata una responsabilità più specifica degli americani, come anche degli israeliani? Senza dubbio. Tutti questi protagonisti dovrebbero modificare radicalmente il loro comportamento se si vuole porre fine a una situazione che, partendo dalla piaga aperta rappresentata oggi dal Medio Oriente, comincia a fare incancrenire l’insieme del pianeta, minacciando di rimettere in discussione tutte le acquisizioni della nostra civiltà.

E’ questa una evidenza che suona come una pia speranza, ma non la si può scartare con un’alzata di spalle. E’ già troppo tardi per attuare un compromesso storico che prenda in considerazione al tempo stesso la tragedia del popolo ebraico, la tragedia del popolo palestinese, la tragedia del popolo musulmano, la tragedia dei cristiani d’Oriente, e anche l’impasse in cui si è smarrito l’Occidente?

Anche se l’orizzonte appare oscuro in questo inizio di secolo, bisogna ostinarsi a cercare qualche soluzione.”

Peccato che la traduzione lasci molto a desiderare, ma queste 300 pagine circa di Amin Maalouf (18,00 €, Saggi Bompiani) sono per davvero una lettura illuminante.