Posts Tagged ‘scacchiera di vino’
Arte: “Tavolvino” e “Scacchiera di vino”

Queste fotografie sono state riprese durante la mia esposizione a Eataly, nel dicembre del 2007. Sono due lavori che mi sono costati lunga fatica e hanno avuto una gestazione lunghissima. In particolare il “Tavolvino” è una sintesi metaforica – attraverso simboli, geometria e matematica – della mia visione del mondo. Chi è pratico di simbologia può trovarci un sacco di roba: dai primordi dell’uomo alle complicazioni di Fibonacci, passando tra cultura egizia e simbologia massonica. In fondo è un omaggio a Marcel Duchamp e al suo Grande Vetro, opera totalmente differente dalla mia….
Il mio “Tavolvino”, opera del 2007. E’ un tavolo di doppio cristallo inciso con le incisioni colmate di vino (Barbera). Il tavolo è inscritto in un rettangolo di dimensioni auree (110×68 cm.). E’ sorretto da due vasi di vetro che contengono vino bianco e vino rosso più tutti i tappi delle bottiglie che ho bevuto durante la realizzazione dell’opera. E’ stato esposto soltanto a Eataly e nel foyer del Cinema Empire, accanto al Caffè Elena a Torino. E’ disponibile per esposizione.

La mia “Scacchiera di vino” del 2005, è realizzata con vino bianco e vino rosso steso tra due cristalli di 64×64 cm. I bicchieri sono comuni calici che simboleggiano i pezzi degli scacchi, colmi di vino bianco e vino rosso. E’ stata esposta a Eataly e al Cinema Empire è stata usata per una partita simbolica alle Olimpiadi degli scacchi ti Torino, nel 2006, vedi foto sotto. E’ disponibile per esposizione.

Vincenzo Reda Wines Paintings in La Piazza Restaurant – Torino
L’Italia a Scacchi

Sono andato stamani mattina a ritirarlo alle Poste, mi era stato spedito quando ero in vacanza a Finale.

Gradita sorpresa ricevere un libro che pubblica uno dei lavori cui tengo di più: la mia “Scacchiera di vino” del 2006.

Roberto Cassano, capitolino, mi aveva cercato un paio di anni fa per dirmi che stava realizzando un libro sugli scacchi “strani” che si possono osservare in giro per l’Italia e che aveva bisogno della mia autorizzazione, nonché di documentazione, perché intendeva includere nella sua peculiare guida anche la mia Scacchiera. Pare ovvio che mi resi disponibile e con piacere.

Roberto mi ha chiamato qualche tempo fa per avvisarmi che il libro era infine disponibile e che me lo avrebbe spedito (con dedica, pare ovvio). Mi avvisava anche di un refuso che mi riguardava: nei ringraziamenti finali (forse causa una stramba  coincidenza) il mio nome era diventato “Carmine Reda“….

Pazienza: gli augurai una pronta ristampa, così da poter ovviare con una errata corrìge (mi raccomando: pronunciare piano e non sdrucciolo!).

Il libro è uscito per i tipi di Le Due Torri Srl, Editore in Bologna. Sono 200 pp. per 18 €. Brossura in formato classico 17×24: coautore, con Roberto Cassano, il Maestro Mario Leoncini.

Ringrazio e consiglio: libro prezioso e da non perdere per ogni vero appassionato di scacchi, pare ovvio!

Per eventuali info e segnalazioni: info@scacco.it