Archive for Febbraio, 2017
Go Wine, 2017 “Bere il Territorio”

 

GIOVEDÌ 2 febbraio 2017

Torino – Starhotels Majestic **** – Corso Vittorio Emanuele, 54

 “BERE IL TERRITORIO”

L’Associazione Go Wine propone a Torino con una serata dedicata al Concorso Letterario Nazionale “Bere il Territorio” e a tutti coloro che hanno contribuito a rendere l’iniziativa un punto di riferimento per i giovani appassionati al mondo del vino e della scrittura.

Durante la serata verrà consegnato il premio speciale “Vino d’Autore” alla scrittrice Sveva Casati Modignani, vincitrice di questa edizione, che alle ore 18.30 verrà intervistata dal giornalista Bruno Quaranta, del quotidiano La Stampa-Tuttolibri.

 A seguire, un interessante banco d’assaggio durante il quale sarà possibile degustare la selezione dei vini delle aziende italiane che compongono il comitato sostenitore del concorso e di quelle che sostengono il progetto culturale durante lo specifico evento di Torino.

Tra questi, mi piace segnalare  Mariuccia Borio  (http://www.cascinacastlet.com/) e i suoi vini, Barbera quasi in esclusiva. Li frequentavo quarant’anni fa e poi negli anni Ottanta ero stato suo cliente, tra i primi ad apprezzare Policalpo e Passum. Oggi, oltre a un ottimo rosato (80% Barbera e 20% Nebbiolo), ho scoperto l’Uceline da uve autoctonissime di Uvalino, un rosso di vendemmia tardiva sublime. 3/4000 bottiglie da 1,6 Ha. Ho gustato il 2011. Una rivelazione.

Strenne

“Rulli di tamburo per Rancas” di Manuel Scorza – Feltrinelli.

E’ un libro che Manuel Scorza pubblicò nel 1970. Un libro inaudito, un’opera sensazionale: non buttate via i vostri soldi a comprare libercoli di cabarettisti, star televisive, costruttori di best seller, inseguitori di mode. Cercatevi questo volumetto e consumatevelo e consigliatelo agli amici.

“Nel quale il sagace lettore sentirà parlare di una celeberrima moneta.

Dalla stessa cantonata della piazza di Yanahuanca da dove, con l’andare del tempo, sarebbe emersa la Guardia d’Assalto per fondare il secondo cimitero di Chinche, in un umido settembre il tramonto esalò un vestito nero. Il vestito, a sei bottoni, ostentava un panciotto solcato dalla catenella d’oro di un Longines autentico. Come tutti i tramonti degli ultimi trent’anni, il vestito scese in piazza per dare inizio ai sessanta minuti della sua imperturbabile passeggiata.

Verso le sette di quel freddoloso crepuscolo, il vestito nero si fermò, consultò il Longines e s’infilò in un casone a tre piani. Mentre il piede sinistro esitava a mezz’aria e quello destro pigiava il secondo dei tre scalini che uniscono la piazza al limitare, una moneta di bronzo scivolò fuori dalla tasca sinistra dei calzoni, rotolò tintinnando e si fermò sul primo scalino. Don Heròn de los Rìos, l’Alcalde, che stava aspettando da un po’ di sprofondarsi rispettosamente in una scappellata, gridò:‘Don Paco, le è caduto un sol!’.

Il vestito nero non si volse.”

Quello sopra è l’incipit di questo libro. Non aggiungo altro se non che un incidente aereo nel 1983, a 55 anni, ci portò via il grande scrittore peruviano Manuel Scorza.

Scritti Corsari”, Pier Paolo Pasolini, Garzanti 1975

Questo libro, la cui copertina è riprodotta qui a sinistra e rappresenta la prima edizione del maggio del 1975 – Garzanti, lire 4.000 -, è una raccolta di articoli, recensioni e interviste dell’ultimo scorcio della vita di Pier Paolo Pasolini, scomparso nel novembre di quello stesso anno e che io ebbi la fortuna di conoscere personalmente qualche mese prima.

E’ un volume di straordinaria lucidità intellettuale che ogni giorno grida la propria attualità.

Non starò a sprecare parole inutili, pleonastiche, riduttive: non so quale sia l’ultima edizione reperibile sul mercato, ma cercatene una, anche sulle bancarelle dell’usato; non arrendetevi finché non ne troverete una copia e leggetelo con avidità e rileggetelo una, due, tre volte.

Sono certo: qualcuno mi sarà grato per il consiglio. Qualcuno, beninteso; qualcuno mi basta e mi avanza. Non siamo noi popolazioni di sterminati auditel e di qualsivoglia inutlili classifiche e premi.

Dicembre 2008