Archive for Novembre, 2018
Turin, via Garibaldi rainy
Perché Torino è Torino: manifestazione sì Tav del 10 novembre 2018

Stamani in piazza Castello era doveroso esserci.
È stato anche un piacere vedere tanta gente di ogni tipo, classe e età stare lì a significare il suo pensiero, la propria visione.                                                                                                                                                                                Il tutto scevro di ogni sfumatura politica.                                                                                                                                                                     Non amo le folle e ancora meno i posti affollati.
Perché la folla è anonima e di solito è un’entità poco affidabile.
Non è un caso che nella Storia le folle sono state prima il successo dei dittatori e poi, le stesse folle hanno annichilito gli stessi dittatori.
Oggi però la gente che affollava piazza Castello era diversa in qualche modo dalle solite folle.
Dentro le folle poi ci sono gli individui, con le loro caratteristiche, particolarità, ossessioni. Con tutta probabilità questa manifestazione diventerà un riferimento storico importante: come sempre, a Torino si anticipano i Tempi.

Vincenzo Reda, mostra presso ristorante Fratelli La Bufala, Torino

Sono stato assai soddisfatto ieri sera all’inaugurazione della mia piccola personale presso Fratelli La Bufala (Torino, via Barbaroux, 37/39). Mi è piaciuto parecchio l’allestimento, particolare e scenografico, e mi hanno fatto piacere gli amici intervenuti tra i quali ricordo con piacere Giulio Tedeschi (cui devo questa mostra) e Nadia Sponzilli che è tra i pochi a scrivere (e recitare) poesie degne di questo nome.
La mostra è visitabile tutti i giorni a pranzo e cena, magari gustando l’ottima pizza (e non soltanto) che offre questo ristorante.

Miguel Bustinza e Patricia Trujillo Villar erano con noi ieri sera. Dopo la mostra abbiamo cenato al ristorante Fratelli La Bufala e insieme all’ottima pizza ho fatto loro gustare due vini poco o punto conosciuti a Torino: il Gragnano e il Lacryma Christi. Soprattutto il primo, leggermente frizzante, è un rosso fresco e leggero che accompagna la pizza in maniera davvero formidabile (è citato da Totò in una famosa scena del film Miseria e Nobiltà). Anche se non interessa la mia mostra, vi consiglio di provare questo ristorante e bere questi eccellenti vini vesuviani (Sorrentino ne è il produttore).

Castello di Pocapaglia (Piedmont, Italy)

Pocapaglia è un antico centro situato pochi km a est di Bra, circa 60 km a sud di Torino. E’ un paese di origini medievali, oggi ha poco più di 3.000 abitanti. Si trova nel territorio chiamato Rocche del Roero, sponda sinistra del Tanaro. Il suo castello risale al IX secolo d.C. ed è posto in posizione panoramica, in cima all’abitato urbano, come sempre. Fantasmi (tanti e davvero balordi), templari, re (Savoia), regine, crociate, stanze di tortura, cripte magiche, ecc. Di proprietà del signor Gandolfo, gentiluomo siciliano, venne acquistato circa una ventina di anni fa e restaurato in maniera stupefacente. Il portale è del Sansovino, ma dentro ci sono testimonianze del passaggio di Umberto II, del Card. Maurizio di Savoia e tanto altro ancora.