Carlin Petrini: il mio omaggio

Scattate durante la presentazione del Progetto Tierra di Lavazza, venerdì mattina 26 ottobre 2012 nella Sala Blu del padiglione 2 del Lingotto: sono immagini non mediate e descrivono più che una faccia, più che un viso, più che un volto. Una persona antica, intensa, profonda che trasmette passione, rispetto e rigore etico; un  visionario, carismatico che poi sa sempre essere quello che è in fondo: un uomo semplice abbarbicato alla sua memoria, avido di “altri” cui “trasmettersi”.

Non un mito, né un personaggio.

La mia Leica e la mia sensibilità: null’altro (con un poco di post-produzione).

Leave a Reply