Il 68° fiammifero del Grappaiol’angelico

A metà degli anni Settanta, Gino Veronelli s’era imbattuto in una persona fuori d’ogni schema e ne aveva scritto un articolo su Epoca: Romano Levi, la sua grappa, il suo antico “lambicco” a fuoco diretto (oggi unico del genere), le sue etichette e i ragni, le ragnatele, le civette e la Lidia….furono svelati agli appassionati bevitori di grappa, e non soltanto.

Il “Grappaiol’angelico” se n’è andato nel 2008 lasciando la distilleria e la casa senza eredi e proprietari: Lucio Scaratti e la sua famiglia hanno rilevato il tutto con l’intento di non abbandonare all’oblio dell’insensibilità la straordinaria storia di Romano Levi e la sua Grappa.

Con l’aiuto di Fabrizio Sobrero, per 14 anni vicino a Romano, la distilleria continua la sua attività: nel medesimo “lambicco” in muratura del 1925, con le medesime metodologie artigiane, lo stesso forno, le stesse ragnatele; la stessa strepitosa grappa distillata da vinacce di Dolcetto e Nebbiolo (oggi anche Moscat0).

Ogni anno a Neive si tiene quella che ormai è diventata una sorta di cerimonia: con il Sindaco, la banda e molti paesani, vecchi e giovani (cui si uniscono i veri appassionati), a fine ottobre si accende il fuoco che alimenterà la distillazione. Starà acceso, senza soluzione di continuità, fino a marzo: per ricavarne circa 20.000 bottiglie di irripetibile grappa!

Quest’anno, il 27 ottobre scorso, grazie all’invito di Marco Tripaldi, ho potuto assistere di persona a questo magico ma semplice rituale, il 68° a cominciare dal lontano 1945. Ho vissuto una bella esperienza che consiglio ai veri appassionati: anche soltanto visitare la casa, con annessa distilleria, costituisce un’emozione profonda.

Fabrizio ha illustrato con grande passione (e disarmante semplicità) tutte le faticose e complesse operazioni: ogni carico (la vinaccia – compattata in maniera adeguata nel pozzo – viene messa in sacchi che a mano sono vuotati uno a uno nel “lambicco”) è costituito da circa 500 kg di vinaccia e più o meno 500 litri di acqua.

E ogni carico dà a pena 25/26 litri di grappa….

Questo straordinario prodotto, destinato soltanto ai veri appassionati (per quantità e per costo -circa 70/80 € a scaffale), è distribuito da Sagna Spa: azienda che sa come trattare queste… faccende preziose, queste storie in cui i grandi numeri si realizzano soltanto con le emozioni degli uomini sensibili.

Leave a Reply