Loc. Masseria Mattinatella, Mattinata (FG): camping Fontana delle Rose. Un piccolo sogno che dura da quasi 40 anni.

Ci arrivai la prima volta nell’agosto del 1972: ero con Nicola Silvano e la sua Fiat 850 coupè bianca e una tendina canadese. Avevo 18 anni. Allora era soltanto un campeggio di fortuna inventato all’ombra degli olivi centenari della piana alluvionale pleistocenica, letteralmente zeppa di selci preistoriche a testimonianza della presenza dell’uomo fin dal paleolitico antico (tracce forse anche più vecchie di 500.000 anni) che si è protratta senza soluzione di continuità in epoca neolitica, dauna, romana e medievale (epoche tutte testimoniate da resti in loco). Località baciata dagli dei per la presenza di una ricca macchia mediterranea con flora e fauna tipiche e una spiaggia che pare creata per l’uso esclusivo – tramite una scala creata apposta e il letto, secco d’estate, del torrente che ha contribuito a formare la piana alluvionale – di chi sta sopra la falesia e sotto gli olivi, e altrimenti accessibile soltanto dal mare.

Oggi l’antico, rustico, indimenticabile camping degli anni settanta è diventato quasi un villaggio turistico con molta gente che arriva dai dintorni pugliesi e affezionati che provengono invece dal nord e dalla Germania. Da qualche anno si cominciano a vedere genti dell’est: polacchi, romeni, qualche bulgaro.

Sulla spiaggia, a 3 metri dalle onde, Tonino da trent’anni ha costruito una specie di ristorante a conduzione familiare che cucina soltanto pesce pescato fresco tutti i giorni nei fondali assai pescosi dei dintorni.

Qualcosa, si capisce, con gli anni s’è rovinato (non voglio entrare in particolari sgradevoli da raccontare), ma il posto resta incantevole e per davvero di tutto riposo e ricreazione (nel senso letterale del termine).

Se questa località vi incuriosisce, c’è un bel sito dal quale si possono ricavare tutte le informazioni necessarie e si può anche prenotare un soggiorno (le offerte sono molte e tutte vantaggiose). Chiedete di Leonardo Vaira e dite che vi mando io: può essere che siate trattati con maggiore attenzione e riguardo.

www.fontanadellerose.it

Vincenzo Reda

6 Responses to “Loc. Masseria Mattinatella, Mattinata (FG): camping Fontana delle Rose. Un piccolo sogno che dura da quasi 40 anni.”

  1. anita Says:

    Mi ricordo anch’io quel meraviglioso posto chiamato Fontana delle rose,
    io avevo forse 10 anni più di lei.
    Una volta trovammo due caproni morti in spiaggia, ed il maresciallo che dirigeva
    allora il campeggio disse che di notte lottavano fra loro ed erano caduti dalla rupe.
    Che posti incontaminati allora…
    e adesso come saranno?
    Anita

  2. Vincenzo Reda Says:

    Sono cambiati molto, un po’ in peggio un po’ in meglio, ma sono sempre posti affascinanti.
    Grazie per il messaggio. Salute

  3. luca Says:

    cercando info sul campeggio sono finito nel tuo sito.
    mi chiamo luca sono di roma e vorrei andare quest’estate. purtroppo ho le ferie solo ad agosto ma con un piccolo gommone spero di evitare la calca.
    chiamerò in serata per chiedere la disponibilità e se confermata… ti chiederò qualche consiglio.
    ciao
    Luca

  4. Vincenzo Reda Says:

    Molto volentieri. E’ un gran posto (ovviamente non secondo tutti)…

  5. Camping El Pinar Blanes Says:

    I simply could not depart your web site prior to suggesting that I actually enjoyed the standard information a person supply for your visitors? Is gonna be back frequently in order to investigate cross-check new posts

  6. bruno ferrari Says:

    buongiorno sono un camperista da 30 anni vivo il valsesia vorrei venire a passare una vacanza nel suo camping ma mi chiedevo avendo un camper percio l’impossibilita di muovermi una volta piazzato se avete una navetta che porti in qualche cittadina nella vicinanze alla sera tanto per vedere un po in attesa
    saluti e anticipatamente grazie

Leave a Reply