Parole di vini a Barolo, Collisioni 2012

Parole di vini” è il titolo della lectio magistralis che ho tenuto nella struggente sala didattica del Castello di Barolo, domenica 15 luglio 2012  in tarda mattinata. Con sette miei dipinti di vino che incitavano e tenevano compagnia dalle pareti, la sala era gremita da un pubblico competente e attentissimo. Ho avuto modo di guidare i miei “alunni” attraverso un percorso che comprendeva quasi tutti i miei autori preferiti in quella che è stata una sorta di cavalcata tra vino e letteratura. Ho cominciato con Khayyam e la sua meravigliosa quartina che definisco: “Preghiera del vino“, ho continuato con Arpino, Monelli, Orazio, Marziale, Dante, Rabelais….per finire con Neruda e la solita silloge in latino di Ulrich von Hutten. E’ seguita una gustazione guidata da Lorenzo Tablino con sei vini – Chardonnay 2008 Foglino, Bonarda 2011 Oltrepò Pavese di Albani, Nebbiolo Marghe 2010 Damilano, Barbaresco Marinacci 2008, Barolo M. Mascarello 2008 per finire con il Barolo 2008 di Prunotto.

Lorenzo è una persona magnifica: 40 anni di vendemmie a Fontanafredda in qualità di enologo (diplomato a Alba nel 1968) ne hanno fatto uomo di straordinaria esperienza e competenza. Ma è la passione con cui comunica il vino che mi ha stupito: sono dunque onorato di averlo avuto al mio fianco. Per davvero è stato motivo di grande soddisfazione aver partecipato di questa esperienza irripetibile, condotta in un ambito, Collisioni 2012, di emozioni e incontri straordinari.

Leave a Reply