Posts Tagged ‘21 dicembre 2012’
La fine del mondo, 21 dicembre 2012: una vera bufala!

Qui a fianco la fotografia, che ho ripreso nell’ottobre del 2008 nel sito archeologico maya di Quiriguà (Guatemala): è la stele C che riporta la data del Computo Lungo 13.0.0.0.0. Sono i primi 5 glifi in alto a sinistra: si possono distinguere i 3 punti e le due linee che indicano il numero 13 nella simbologia matematica dei maya classici (il punto indica l’unità e la linea il numero 5) nel primo glifo in alto a sinistra e poi a seguire i 4 glifi “a testa” che indicano lo zero. Questa data di Computo Lungo è seguita dalle due date degli altri due calendari maya (date che si riferiscono al Computo Breve), tzolkin e haab: il giorno Ahau del 4° mese (calendario rituale) e l’8° giorno del mese Cumkù (calendario astronomico), il prossimo periodo, lungo 13 baktun, finirà il giorno Ahau del 4° dei 13 mesi del calendario sacro tzolkin e il 3° giorno del mese Kankìn  del calendario astronomico haab.

Secondo la correlazione del prof. Thompson, quella accettata dalla maggior parte degli studiosi (per alcuni c’è una differenza in più di 2 giorni), tale data maya corrisponde al 21 dicembre 2012 del nostro calendario. Sono esattamente 1.872.000 giorni dopo l’inizio dell’era attuale, l’11 agosto 3114 a. C., data maya: o.o.o.o.o 4Ahau 8Cumku. Le cifre riportate nel Computo lungo si riferiscono a Baktun (periodo di 400 anni di 360 giorni, ossia 144.000 giorni), Katun (periodo di 20 anni di 360 giorni, ossia 7.200 giorni), Tun (anno di 360 giorni), Uinal (mese di 18 giorni) e Kin (giorno). La data della fine della conclusione del ciclo attuale è indicata da 13 baktun (144.000 giorni per 13 dà appunto 1.872.000 giorni che sono 5.125,37 anni) dopo la data iniziale indicata da 5 zeri (0 baktun, 0 katun, 0 tun, 0 uinal, 0 kin).

Siccome saremo bombardati da un mare di scempiaggini e inesattezze su questa faccenda (che è questione, come si può comprendere facilmente, molto complicata) nell’immediato futuro, il prossimo 10 luglio parteciperò a una conferenza sul tema della fine del mondo insieme al dr. Giorgio Diaferia e altri relatori a Torino, nell’area conferenze contigua al Mazda Palace. A breve altri aggiornamenti in proposito.

Quiriguà, dove il tempo è pietra

Ho preso queste fotografie nell’ottobre del 2008, durante il mio magnifico viaggio archeologico in Guatemala. Quiriguà è il sito maya che possiede più stele: sono tutte monumenti di pietra dedicati al tempo. In quel sito maya c’è anche la famosa stele C, quella su cui è impressa la data del 21 dicembre 2012: la fine di un’era, l’inizio di un’altro segmento di tempo circolare che durerà ancora 5125,37 anni…

21 dicembre 2012

Il Calendario Maya parla di fine di un ciclo, alcuni scienziati paventano  un cataclisma che potrebbe sconvolgere il Pianeta. Hollywood ha già previsto il lancio di un film sul 21 dicembre 2012 il cui trailler è già in circolazione nei nostri cinema e su YouTube. Ma cosa c’è di vero? Cosa dice la scienza ufficiale ?

21/12/2012 LA FINE DEL MONDO ?

Tra leggenda e scienza

Ne hanno parlato, venerdì 10 luglio 2009

Giorgio Diaferia Responsabile Nazionale Comunicazione ISDE

Maria Caramelli Direttrice Sanitaria IZS del Piemonte

Vincenzo Reda scrittore e storico

Roberto Saini Commissario Straordinario Ente Parco Stupinigi

Sono stati proiettati  film tratti dalla trasmissione Antropos

In onda tutti i Mercoledì alle 23 su QuartareteTv

Free Village Area Continassa

In collaborazione con la Redazione di EcoGraffi

www.ecograffi.blogspot.com