Posts Tagged ‘A piece of steak’
Jack London, La Sfida (The Game)

Tre racconti lunghi che narrano storie di boxe raccontate da uno che fu buon pugile dilettante: tre storie magnifiche (purtroppo tradotte malissimo) scritte tra il 1905 e il 1911. La prima, The Game, racconta la storia di un vincente – Joe Fleming – a cui il destino riserva un’orrenda sorte per mano del bruto John Ponta Londone a causa di un banale imprevisto. E’ anche la storia d’amore tra Joe e Geneviève: prima fulgida, poi funesta.

A Piece of Steak (Una bella bistecca) – il mio preferito, tra i tre racconti – è la storia del vecchio bucaniere, Tom King, che incontra il Giovane di belle speranze, Sandel. E Tom, che combatte il suo ultimo match per incassare la borsa con cui pagare i debiti e sfamare la famigliola, nel momento di finire il suo giovane e sprovveduto avversario, sente la mancanza di quella bistecca che non aveva potuto mangiare perché il macellaio non gli aveva fatto credito.

The Mexican, scritto nel 1911, è l’assurdo racconto che mescola boxe, idealismo, rivoluzione, razzismo. Il taciturno e giovane messicano Felipe Rivera, contro tutto e contro tutti, abbatte l’eroe invincibile Danny Ward. E vince perché i soldi della borsa li ha promessi ai ribelli della Revolucion: serviranno per comprare le armi…

Io amo, si sa, Jack London: è fra i miei romanzieri preferiti con Melville, Kipling, Conrad, Stevenson, Verne, Calvino, Francisco Coloane, Alvaro Mutis, Manuel Scorza, John Fante e  Osvaldo Soriano. Non ho mai avuto gran trasporto per i grandi romanzieri russi (a parte Bulgakov e Gogol), né per i francesi: di queste due magnifiche culture ho sempre preferito i poeti. E poi ho sempre letto per conoscenza e mai per passare il tempo. In London ritrovo la capacità di descrivere le pulsioni primordiali, le leggi immutabili della natura, l’essenza dell’esistenza. Forse, in London come in nessun altro. E ho sempre ritenuto The Call of the Wild (Il richiamo della foresta) una delle massime opere della letteratura mondiale. Qui sotto il link di un mio articolo più dettagliato sulla vita e l’opera di Jack London (pubblicato su Più o meno di vino).

Il libro è del 1994, 1000 lire per 100 pagine di Newton Compton: La sfida e altre storie di boxe.

https://www.vincenzoreda.it/jack-london/