Posts Tagged ‘abbinamenti eretici’
Accompagnamenti eretici….

Ho chiuso le feste di fine 2012 e inizio 2013 con uno di quegli accompagnamenti, i più dicono abbinamenti, come piacciono a me: un po’ eretici.

Da eresiarca dell’alimentazione, mi sono permesso di bere un ottimo Camarcanda 2008 di Gaja con deliziosi gnocchetti al ragout di pesce.

Il Camarcanda è un Bolgheri Rosso che arriva dall’estate sito in Castagneto Carducci: 50% Merlot, 40% Cabernet Sauvignon e 10% Cabernet Franc per 14,5% vol. Bel colore rubino intenso, raffinata interpretazione territoriale del classico uvaggio bordolese: quel che si definisce un vino di gusto internazionale, un Supertuscan (l’orrendo neologismo mi procura sempre crampi allo stomaco…). Ora io non amo in particolare questa tipologia di vini, pur se in gioventù, giovane manager nei funesti e scialacquosi anni Ottanta, ero assai gratificato di accompagnare le mie cene d’affari con Tignanello e Sassicaia, in Italia. E a Parigi mi deliziavo, con il mio concessionario francese Renzo, di andar per Chateaux: Petrus, Margaux, Mouton Rothschild….

Oggi preferisco Barolo e Barbaresco, in Italia. Pinot Noir in Francia: sarà la maturità, mah.

Anyway, m’è tutt’altro che spiaciuto gustare i miei gnocchetti con il Camarcanda di Gaja: sempre grande vino, ci mancherebbe. E l’ho bevuto in un delizioso calice degli anni Cinquanta di cristallo povero molato a mano.

E con questo ho chiuso le miei delizie sensoriali quest’anno. Da oggi un bel periodo di dialettica distanza da vini e cibi di ogni tipo: periodo sabbatico per  riappropriarsi del corpo e del gusto dell’assenza. E poi…ricominciare, con calma.