Posts Tagged ‘Emilio Salgari cuoco’
Elsa Müller, A pranzo con Salgari

Questo librino, che non arriva a 90 pagine, è una piccola chicca: l’ho scovato all’ultimo Salone del libro di Torino – non mi stancherò mai di ripetere che questa manifestazione dovrebbe stimolare l’interesse per i piccoli editori, da sempre relegati a meri ghetti per appassionati o ricercatori – era sul banco di Giovanna Viglongo, pur se l’editore – Perosini – è veronese, ma si sa che Emilio Salgàri (mi raccomando: la pronuncia è con accento piano), il “Capitano”, e Andrea Viglongo costituiscono un binomio indissolubile.

Veniamo a sapere che il buon veronese era un appassionato di cucina, ottimo e abbondante bevitore, anche se non un vero e proprio raffinato gourmet, amando i cibi semplici e un poco grassi della cucina veneta (nulla o poco sappiamo a proposito della cucina piemontese e ligure che ebbe a frequentare nei suoi spostamenti).

Veniamo anche a sapere che ne Le figlie dei faraoni Salgari fa mangiare gallette di granoturco (!) agli antichi egizi…Poi ci sono cavallette fritte, vermi, arrosti di babirussa, arrosti di canguro e di orso, ecc…L’esotismo, anche enogastronomico, è una cifra importante nella scrittura di Salgari.

In ogni caso, un librino da consigliare a tutti gli appassionati del buon veronese: scrittore che io non ho mai amato, preferendogli, nella mia infanzia popolata di letture, Jules Verne, Robert Stevenson, Jack London e Fenimore Cooper.