Posts Tagged ‘Fabriano cotton’
I miei auguri: Dolcetto d’Alba 2012 di Brezza

Quest’anno i miei tradizionali 73 biglietti d’auguri per un 2014 (che sia almeno meno peggio del 2013…) li ho dipinti con il Dolcetto d’Alba 2012 di Brezza (13% vol.). E’ un Dolcetto gentile, non troppo carico di colore ma con i tipici profumi (viola) del Dolcetto e il suo lungo retrogusto amarognolo.

E sono auguri dedicati a Oreste Brezza, uno degli ultimi patriarchi del vino, gran produttore di Barolo (e di un Nebbiolo che a me piace assai). Li ho dedicati a lui perché mi ha trasmesso un insegnamento straordinario: il Barolo è un vino che si può e si deve bere sempre…anche a colazione!

E ha pienamente ragione; prima, come tanti altri, mi avvicinavo a questo vino con una sorta di religiosa attenzione e troppo rispetto: sbagliato. Il Barolo più lo bevi e più lo ami e pretende d’essere bevuto come ogni altro vino; anche giovane, anche fresco d’estate. Grazie Oreste.

Per concludere: sono 73 biglietti formato 15×22 su carta Fabriano 50% Cotton da 300 gr. (tagliati da fogli 50×70). sono dipinti uno a uno senza uso d’altro che non il pennello; e sul retro, con la mia solita Montblanc e il solito inchiostro viola, c’è scritta una frase che esprime gli auguri, specifica il vino e riporta la dedica speciale. Quest’anno il soggetto è la mia sigla (VR) che diventa bicchiere tra la materia grezza delle macchie di vino. Ritengo che sia uno dei miei auguri più belli (dal 1998, quando ho cominciato): sia per il soggetto sia per i concetti e sia per il vino.

Salute.