Posts Tagged ‘Glossario Sanscrito’
KARMAN (KARMA)

 Poiché molti usano e abusano del sostantivo karman, i più senza conoscerne il significato, ritengo opportuno riportare il lemma tratto dal Glossario Sanscrito pubblicato da Asram Vidya.

Karma o Karman (sostantivo neutro): azione, attività, principio di causalità; effetti risultanti da un’azione; rito. Questa parola ha significati diversi: sacrificio, azione rituale, ecc. In special modo significa la serie causale che ci farà raccogliere nelle vite successive il risultato di ciò che abbiamo fatto e pensato. Il karma è frutto dell’azione (karmaphala) che determina l’individuazione di un soggetto agente (kartr); karma è l’inerzialità della massa mentale del soggetto, ed è ciò che lo sospinge ad agire., pensare, identificarsi, esistere in una data condizione. Il karma può considerarsi come “causa ed effetto” dell’azione, tale da coinvolgere e costringere l’essere nel perenne ciclo del divenire (samsara), dalla trasmigrazione da una condizione di coscienza-esistenza all’altra. Secondo il Vedanta ci sono tre tipi di karma: agaminkarma, prarabdhakarma e samcitakarma. Cfr. Vivekacudamani (“Il Gran Gioliello della Discriminazione”, è un testo fondamentale di Sankara, sostanzialmente un dialogo tra un Mestro advaitin e un neofita che desidera percorrere il sentiero del Vedanta Advaita). 

Nota: i termini sanscriti mancano dei simboli fonetici usati per la trascrizione.