Posts Tagged ‘l’ùortu’
Sui banchi i verdi voluttuosi

Vado pazzo per le fave, soprattutto crude. E in maniera speciale in questo periodo, quando sono tenere e hanno un sapore che presto perderanno.

Queste arrivano dal sud, qui da noi bisogna aspettare fine maggio.

Papà lo sapeva e quando l’ùortu cominciava a regalare i primi belli e grossi e voluttuosi bacceli mi chiamava e correvo. Correvo a inzaccherarmi tra i solchi per godermi quelle magnifiche primizie. Certo i sapori di quelle fave sono scritti nella memoria…

Insieme alle espressioni del volto di mio padre. Un volto che sapeva, senza retorica, di terra. E che s’illuminava quando mi osservava mangiare voluttuoso, quasi stravolto, le sue fave.

E non c’erano parole.

Non servivano.

Per le faccende importanti per davvero le parole non servono.

Direi che possono anche far danni.