Posts Tagged ‘Marco Cimino’
Wine Notes by Esagono al Castello di Barolo

In occasione dell’annuale Asta del Barolo, organizzata dall’Accademia del Barolo (cui aderiscono 14 tra i migliori produttori di questo straordinario vino), il gruppo jazz-rock Esagono di Torino ha presentato in anteprima sei dei dieci brani contenuti nel nuovo disco, appena registrato e in uscita a fine mese: Wine Notes. Sono tutti brani originali ispirati ai migliori cru del Barolo, cui il lavoro è dedicato, composti dal musicista (tastierista) Marco Cimino. A Barolo l’Esagono ha eseguito: Cannubi, Lazzarito, Brunate, Ginestra, Sperss e Annunziata.

Inutile sottolineare il grande apprezzamento mostrato dal pubblico: pubblico di produttori, giornalisti, comunicatori, appassionati del mondo del vino.

Un grazie particolare alla famiglia Gagliardo che ha voluto questo concerto (ricordo che l’immagine sul CD è tratta da un mio quadro dipinto con il Barolo Gianni Gagliardo 2009 e che la copertina della brochure è tratta da un altro quadro, questo dipinto con il Barolo Sarmassa 2008 dei Marchesi di Barolo).

Il prossimo appuntamento è previsto il 4 luglio prossimo nelle cantine di Gianni Gagliardo a La Morra.

Esagono al Jazz Club Torino

Venerdì 3 maggio 2013 al Jazz Club di Piazzale Valdo Fusi, i miei quattro amici dell’Esagono hanno suonato alla grande per circa un’ora e mezza. Jazz e Rock-jazz di quello buono: standard, cover (eccellente la loro esecuzione di Satisfaction dei Rollin Stones) e alcuni inediti che saranno registrati nel prossimo CD: Wine Notes, dedicato ai cru di Barolo con pezzi, composti da Marco Cimino, come Cannubi, Brunate, Sperss

L’Esagono al Café Neruda di Torino

Il Café Neruda è stato riaperto di recente: a metà settembre del 2012 Sergio Belcastro, già animatore del Magazzino di Gilgamesh (1992/2005), ha riaperto questo vecchio circolo Arci e le sere di giovedì, venerdì e sabato offre una bella programmazione di musica varia, ma soprattutto jazz. Occorre essere soci Arci per fruire di queste serate che non prevedono biglietto d’ingresso ma se si cena (prezzi modici per piatti semplici, di tradizione, cucinati in maniera più che corretta e ottimo vino) è meglio.Il locale è nella restaurata via Giacchino (spina 3) e può ospitare un centinaio di persone con 70/80 coperti. Il livello della programmazione è ottimo.

I miei amici dell’EsagonoMarco Cimino (tastiere), Giorgio Diaferia (batteria), Jacopo Albini (sax tenore e soprano) e Marco Anelli (contrabbasso) – si sono esibiti in un magnifico concerto con alcuni inediti che saranno pubblicati entro breve tempo e sarà qualcosa di speciale di cui parlerò in maniera più profonda a tempo debito, anche perché alcuni di questi brani sono parte di un progetto che mi vede impegnato in prima persona.

Café Neruda  – Torino,  Via E. Giacchino, 28/E – Tel. 011253000/3483793726 – nerudatorino@gmail.com

https://www.vincenzoreda.it/esagono-moncalieri-jazz-festival-2012/

 

Esagono, Moncalieri Jazz Festival 2012

Con l’inserimento dei due giovanissimi Jacopo (sax tenore e soprano) e Michele (contrabasso), Marco Cimino e Giorgio Diaferia si ripresentano con lo storico quartetto Esagono (costola di Arti e Mestieri, lontani anni Settanta) al pubblico del Moncalieri Jazz Festival. Meno rock e funk, assai più jazz. E rileggono con grande efficacia brani originali come Maya e cover come Satysfaction.

Ottimo concerto, con alcuni inediti (una straordinaria ballad di Cimino) davvero notevoli.

Esagono al Jazz club

Marco Cimino alle tastiere, Marco Gallesi al basso, Diego Mascherpa al sax e Giorgio Diaferia alla batteria: gli Esagono al Jazz Club di Torino mercoledì 26 luglio 2011. Sempre bravissimi con la loro musica che è un mix tra jazz e funky.

https://www.vincenzoreda.it/maia-by-esagono/

Maia by Esagono

Queste fotografie sono state riprese al Folkclub il 7 marzo 2008, durante la serata della presentazione dell’ultimo lavoro del quartetto dell’Esagono: Apocalypso. Il brano “Maia”, che è la colonna sonora del filmato della mia homepage, è stato composto da Marco Cimino, tastierista. Gli altri musicisti sono Marco Gallesi al basso, Diego Mascherpa al sax e Giorgio Diaferia alla batteria.

Ringrazio Cimino e Giorgio Diaferia che mi hanno permesso l’utilizzo di questo brano, che a me piace assai – come appare ovvio – e consiglio l’ascolto di questo ottimo lavoro: un gruppo di solidi musicisti torinesi come al solito non abbastanza apprezzati in patria e conosciutissimi fuori, anche all’estero (vedi esibizioni in Giappone, Messico, ecc.).