Posts Tagged ‘murale’
Vincenzo Reda al Duca Bianco di La Morra

https://www.vincenzoreda.it/la-mia-personale-al-duca-bianco-di-la-morra/

quibenebibit i

Il 30 settembre prossimo, intorno alle 19.30 sarò con  i miei amici – passati presenti futuri (purché veri) – quelli che vorranno o potranno esserci (meglio se non tantissimi), al Duca Bianco di La Morra (Via Umberto I, 25 – Tel. 0173 500368) per inaugurare la mia mostra personale che sarà permanente. E’ importante questa data: il giorno appresso compio gli anni e non mi ricordo se sono 41, 49 o addirittura di più, boh (ma poi che importa)!

Berremo vini, faremo chiacchiere e metteremo sotto i denti qualcosa. Se poi qualcuno vuole restare per la cena, sarà gradito (ma la cena se la paga, magari a prezzo conveniente: giusto per essere chiari!).

Il Duca Bianco, essendo stato rilevato da un mio vecchio amico, sarà il mio riferimento in Langa: mi troverete spesso a bere, a dipingere il murale che era in piazza Vittorio (e non c’è più: lo rifarò al posto di quel gelato, dipingendolo con il vino di qualche amico, vedremo), a dipingere sugli specchi, a leggere i tarocchi, a sproloquiare….

Vi aspetto.

Salute.

 

 

Caffè Elena: the times they are a-changin

L1130581Citare il Grande Bob o la compianta Merceds Sosa (Todo Cambia) poco cambia. I tempi, quelli stanno sempre cambiando. In questi giorni di fine giugno ha chiuso il MIO Caffè Elena e ha riaperto un altro Caffè Elena che più non mi appartiene. Per quasi quattro anni questo posto è stato casa mia. Ci ho fatto mostre, presentazioni dei miei libri, ci ho dipinto lo specchio interno e, sopra il tavolo che ho occupato per tanto tempo a tutte le ore del giorno e della sera, ci avevo dipinto il mio murale dedicato a Von Hutten. Pubblicato su L’Espresso (ottobre 2010), ammirato e fotografato da migliaia di persone.

L’hanno cancellato.

Direi che hanno fatto bene: l’avevo dipinto con il Ruché Laccento 2008 di Franco Morando, nel maggio del 2010. Oggi quel posto non mi appartiene più; non mi piace più quel Ruché e men che meno mi piace Franco Morando.

Dunque, giusto così. Verso altri futuri, altri vini, altre persone.

Altri bar.

Nel frattempo, al Caffé Elena ho fatto in tempo a concepire (nella mia immaginazione è già scritto) il mio prossimo libro: “Sul lungomare di Torino“.

Uscirà l’anno prossimo.

Salute.

Ruché Laccento Montalbera: Luca Maroni s’è accorto che è un gran vino!

Murale al Caffè Elena di Piazza Vittorio Veneto a Torino, vino Ruché Laccento di Montalbera 2008

Luca Maroni ha votato 98/100 il Ruché Lacento di Montalbera 2009 e lo ha sistemato tra i migliori vini italiani. Evviva! Io, che sono soltanto Vincenzo Reda (e meno male) quel vino lo conosco e lo apprezzo da anni, tant’è che ci ho dipinto anche il mio ormai celebre murale in piazza Vittorio Veneto, sui muri del Caffè Elena. Non soltanto, il Ruchè fu il vino rosso che scelsi per onorare il mio pranzo nuziale il 27 maggio 1990, Imbarchino Perosino sul Po. Probabilmente Maroni allora quel di vino neanche aveva sentito parlare…Oggi è di moda: lo testimonia Maroni stesso. Bah.

https://www.vincenzoreda.it/ruche-montalbera-martedi-4-maggio-al-caffe-elena/

 https://www.vincenzoreda.it/il-mio-murale-su-lespresso/

https://www.vincenzoreda.it/ulrich-von-hutten/