Posts Tagged ‘Serralunga d’Alba e i Barolo di Giacomo Anselma’
Serralunga d’Alba e i Barolo di Giacomo Anselma

Ripetere che per me Serralunga d’Alba con il suo straordinario castello e i suoi 600 abitanti scarsi sia il più bel borgo di Langa è tautologico, ma queste immagini riprese in una strana giornata di inizio giugno forse aiutano a spiegare la mia convinzione.

E poi ci sono i Barolo di Serralunga. E tra questi i miei preferiti: quelli che Franco e Maria Anselma producono da cru magnifici come Vigna Rionda e Collaretto. Azienda di piccole ma gloriose dimensioni (20.000 bottiglie, quasi tutte destinate ai mercati esteri), mette i suoi Barolo sul mercato uno o due anni dopo di quando prescrive il disciplinare. E sono tra i migliori Barolo che si possono trovare. E a prezzi di assoluta convenienza.

Sono pronti (ma li avevo gustati al recente Vinitaly, vedi articolo) i millesimi 2008 per il Collaretto e lo strepitoso 2007 Vigna Rionda Riserva. Barolo di colore più carico e di struttura più consistente rispetto a quelli di Barolo e La Morra. Hanno 14,5 e 15%vol. che al naso non si percepiscono e hanno una complessità olfattiva e gustativa fuori del comune.

Arrivando a Serralunga, la cantina di Anselma si trova sulla piazza Cappellano, sotto il ristorante e albergo Italia, di famiglia. E sia i vini sia il ristorante sono un mio convinto consiglio. Insieme a una passeggiata circolare per arrivare al castello e al suo panorama mozzafiato.