Posts Tagged ‘Trattoria dai Bercau’
Pelaverga di Verduno

Ritorno a Verduno per scegliere un Pelaverga come si deve, guidato dalla competenza di Massimo, titolare insieme con Gianni – che sta in cucina – della trattoria Dai Bercau che, all’ombra del Santuario del Beato Valfré, ha aperto nel 1996.

Vengo qui ogni tanto e mi ci ritrovo sempre bene perché la cucina è semplice e di territorio, il prezzo è ottimo e Massimo è uno di quelli che conosce il vino e lo tratta con amore e onestà.

Anni addietro, in occasione di una cena tra amici a base di preparazioni di ispirazione indiana, dunque molto speziate, mi venne in mente di proporre il Pelaverga come vino della serata per accompagnarne i piatti: fu una scelta dovuta più alla mia presunzione di proporre un vino che nessuno conosceva che a una ragionata analisi di abbinamenti. Fu un successo clamoroso e per me, che certo conoscevo quel vino ma non così bene, costituì una scoperta la capacità di abbinarsi così bene ai cibi speziati.

Il Pelaverga è un vino che viene prodotto solo a Verduno e in parti di due comuni vicinii, la sua Doc, istituita nel 1995, è una tra le più piccole in Italia: si tratta di una produzione che rimane sotto le 100.000 bottiglie all’anno.

È un vino di colore rubino scarico, di delicata tannicità, poco acido, secco con un palato che dopo la fragola e la rosa viene conquistato da forti sentori di pepe bianco e pepe nero, comunque note di spezie che lo rendono un vino di grande tipicità e molto riconoscibile; un vino che va bevuto giovane, non oltre i due/tre anni di invecchiamento e che, in ogni caso, possiede la caratteristica di evolvere molto in bottiglia anche in così poco tempo di vita.

Comunque, per dovere di cronaca devo precisare che, con l’aiuto prezioso e onesto di Massimo, ho identificato nel Pelaverga dei Fratelli Alessandria il mio prefetito (ne producono non più di 9.000 bottiglie); è doveroso però da parte mia citare, tra i dieci o quindici produttori di questo vino, le cantine Commendator G.B. Burlotto, Bel Colle e Castello di Verduno: tutte aziende con prodotti di qualità (qui, ricordo, siamo nelle terre di Barolo, Dolcetto e Barbera d’Alba) e che da generazioni, spesso a conduzione familiare, operano in questo settore.