Torino, 1° maggio, festa del lavoro

Che faccenda imbecille la polemica sul fatto di lavorare o meno durante la festa del lavoro! Da parte di chi, forse, ha mai lavorato. Ristoratori, forze dell’ordine, medici, infermieri, ecc. hanno sempre lavorato. E allora? Si lasci libero chi desidera lavorare anche, e soprattutto, durante la festa del lavoro. Viviamo un’epoca in cui per forza qualcuno si sente in dovere di dire a qualcun altro cosa deve fare (di più: cosa è giusto fare!). L’unica cosa giusta è lasciare, nel limite del buon senso (che parolaccia!), che ognuno faccia quel che meglio crede. Ma è il buon senso, dopo il buon gusto, che va perdendosi in questa zacchera invischiante e mortifera.

Leave a Reply